PRIVACY. Aborto terapeutico e blitz della Polizia a Napoli, Garante avvia accertamenti

Aborto terapeutico a Napoli, interviene il Garante della Privacy. Dopo il blitz effettuato dalla Polizia nel reparto di Ostetricia dell’ospedale Federico II e l’interrogazione di una donna che aveva appena effettuato un aborto terapeutico, il Garante per la protezione dei dati personali ha infatti chiesto alla Questura di Napoli, alla Procura e all’Azienda ospedaliera "circostanziate notizie e informazioni, allo scopo di valutare gli eventuali profili di propria competenza riguardo al rispetto dei diritti della persona interessata". È quanto comunica l’Autorità in una nota stampa.

"Gli accertamenti del Garante – si legge nel comunicato – sono volti anche a verificare il quadro delle misure organizzative e tecniche adottate per assicurare la tutela dei diritti delle persone ricoverate per interventi relativi all’interruzione volontaria della gravidanza".

Comments are closed.