PRIVACY. Garante ai media: non si può pubblicare “figlio adottivo” senza il consenso dei genitori

Non si può pubblicare, senza il consenso dei genitori, la notizia che un minore è figlio adottivo. Lo afferma il Garante per la protezione dei dati personali precisando che "non si può rivelare la sua provenienza geografica. Si tratta di una violazione della normativa sulla privacy e del Codice deontologico dei giornalisti". L’intervento dell’autorità arriva a seguito del ripetersi di segnalazioni giunte all’Autorità da parte di genitori interessati.

I giornalisti – prosegue in una nota il Garante – rispettino con particolare rigore, quando scrivono di minori, la regola dell’essenzialità dell’informazione. Il Codice deontologico prescrive una forte tutela della personalità dei bambini, giungendo ad affermare che il diritto del minore alla riservatezza deve essere sempre considerato come primario rispetto al diritto di cronaca.

Comments are closed.