PRIVACY. Garante: illecite alcune foto riprese nella villa di George Clooney

No a foto di personaggi famosi scattate violando la riservatezza di dimore private, sì alla pubblicazione di scatti ripresi da luoghi visibili al pubblico. È quanto ha ribadito il Garante Privacy con un provvedimento di risposta alla segnalazione dell’attore George Clooney, che lamentava la pubblicazione, da parte di alcune testate giornalistiche, di immagini che lo ritraevano con alcuni ospiti all’interno del parco della sua villa.

Alcune fotografie, rileva il Garante nella sua newsletter, mostrano persone all’interno della villa dell’attore, circondante da una siepe o da un muro di cinta che impedisce la vista: si tratta di immagini che "sono state raccolte con espedienti (ad esempio, aprendo dei varchi nella siepe), violando così la ragionevole aspettativa di intimità e riservatezza creata dalla barriera visiva posta a protezione della dimora privata. Le modalità con cui sono state acquisite queste immagini – ha sottolineato l’Autorità – contrastano con quelle garanzie di trasparenza e di correttezza che devono caratterizzare la raccolta di dati personali a cui si devono attenere i giornalisti nell’esercizio della loro attività, indipendentemente dalla notorietà dei personaggi coinvolti".

L’Autorità ha invece ritenuto lecite le fotografie scattate presso la scalinata di accesso alla villa o i balconi, perché ritraggono le persone in luoghi aperti al pubblico o comunque esposti a visibilità. Il Garante ha dunque vietato il trattamento e l’ulteriore diffusione delle immagini raccolte in modo illegittimo.

Comments are closed.