PRIVACY. Garante: niente telecamere negli spogliatoi

Niente telecamere negli spogliatoi: rappresentano una intromissione ingiustificata nella vita privata delle persone. È quanto ha ribadito il Garante per la Privacy che è intervenuto sulla presenza di telecamere in un centro dietetico, posizionate all’ingresso, negli spogliatoi e nell’ambulatorio dove si effettuavano le visite mediche. Il Garante ha fatto rimuovere l’impianto di videosorveglianza e cancellare le immagini registrate.

L’Autorità è intervenuta a seguito della segnalazione di una donna in cura presso un centro dietetico che ha denunciato l’installazione di telecamere. Le ispezioni hanno accertato che l’ambulatorio medico utilizzava cinque telecamere che registravano le immagini dei clienti, due installate all’ingresso della struttura e tre posizionate all’interno degli spogliatoi, due in quello femminile e una in quello maschile. La presenza, giustificata dalla struttura medica per motivi di sicurezza, era segnalata con diversi avvisi. Ma nel suo provvedimento il Garante ha ritenuto che "la collocazione di telecamere operanti in modo continuo negli spogliatoi determinasse un’intromissione ingiustificata nella vita privata delle persone risultando lesiva della loro riservatezza e dignità".

Comments are closed.