PRIVACY. Giornata europea della Privacy: priorità all’uso di internet da parte dei più giovani

Oggi si celebra la Giornata europea della Privacy. Proclamata nel 2007, questa data rimarca l’anniversario dell’adozione della Convenzione del Consiglio Europeo sulla protezione dei dati personali, primo strumento internazionale a carattere giuridico nell’ambito della privacy. "Le nostre società e le nostre istituzioni sono sempre più dipendendi dall’utilizzo generalizzato delle tecnologie di informazione e di comunicazione – ha dichiarato il Garante europeo per la protezione dei dati, Peter Hustinx – Questo conduce inevitabilmente ad un trattamento di massa dei dati personali in quasi tutti i campi della vita quotidiana. Dunque la questione ci riguarda tutti e le conseguenze sulla nostra vita privata sono sempre più visibili. E’ quindi essenziale che i diritti fondamentali alla vita privata e alla protezione dei dati di ognuno vengano protetti in modo efficace".

Quest’anno la priorità della giornata è la riflessione sull’impiego di Internet da parte degli utenti più giovani, cercando di sensibilizzare i bambini e gli adolescenti, assieme ai loro genitori e docenti, sull’importanza di proteggere la propria sfera privata.

Tante le manifestazioni in tutti i Paesi. In Italia l’iniziativa più importante è "Cinema & Privacy", rivolta ai giovani. L’iniziativa prevede – a partire dal 28 gennaio e fino al 2 febbraio presso la Sala Convegni dell’Autorità, in Piazza Monte Citorio 123 – quattro mattine di proiezioni di film che affrontano il tema della privacy sotto diversi aspetti.

Si inizia con "Gattaca", che affronta il tema dell’uso dei dati genetici, per passare a "La finestra sul cortile", sul tema del voyerismo, a "Le vite degli altri", che tratta il tema del controllo totalitario, e finire con "Minority report", su un futuro dominato dalla tecnologia e dai sistemi di sorveglianza. Alle proiezioni parteciperanno gli studenti di alcune scuole superiori della Capitale chiamati dall’Autorità a discutere e confrontarsi. Ciascun film verrà introdotto da uno dei quattro Garanti e da un video appositamente realizzato dall’Autorità per raccontare, anche qui con l’aiuto del cinema, le piccole e grandi "invasioni" della nostra sfera privata.

Comments are closed.