PRIVACY. Pizzetti a capo del Gruppo di lavoro europeo

Il presidente dell’Autorità italiana, Francesco Pizzetti, è stato confermato per altri due anni a capo del Gruppo di lavoro europeo in materia di cooperazione giudiziaria e di polizia. Il Gruppo di lavoro (WPPJ) è stato costituito nel 2007 con l’obiettivo di affrontare le problematiche connesse alla privacy dei cittadini europei nell’ambito dell’attività giudiziaria e di polizia.

I primi due anni di attività sotto la presidenza italiana hanno visto il WPPJ pronunciarsi su una serie di rilevanti questioni, prima fra tutte l’attuazione del Trattato di Prüm, che prevede l’obbligo per le autorità responsabili delle indagini penali negli Stati Ue di scambiarsi informazioni basate sull’utilizzo del Dna.

Per il futuro il WPPJ proseguirà l’attività di monitoraggionei settori della cooperazione giudiziaria e di polizia e approfondirà le ricadute della Decisione quadro in materia di protezione dati nel "Terzo pilastro". Un intenso lavoro sarà infine svolto in vista dell’entrata in vigore del Trattato di Lisbona che richiederà un’ulteriore armonizzazione di tutte le normative europee in materia di protezione dati.

Comments are closed.