PRIVACY. Procreazione assistita, Fazio: “Assicurato anonimato di tutti i soggetti coinvolti”

Il Ministro della Salute, Ferruccio Fazio, interviene sulla polemica che si è accesa in merito all’emendamento al Milleproroghe sui centri per la procreazione assistita. L’emendamento, presentato dal senatore del Pdl, Lucio Malan, prevede che "tutte le strutture autorizzate all’applicazione delle tecniche di procreazione medicalmente assistita debbano inviare i dati richiesti al Ministero della Salute, che cura il successivo inoltro, nell’ambito delle rispettive competenze, all’Istituto Superiore di Sanità e al Centro nazionale trapianti".

Rispetto al trattamento dei dati si sono alzate diverse voci contrarie che hanno sollevato il problema della violazione della privacy.

Il Ministro Fazio ribadisce che "i decreti attuativi della norma sulla trasmissione dei dati riguardanti la procreazione medicalmente assistita assicureranno il più rigoroso anonimato dei donatori e di tutti i soggetti coinvolti, come è del resto già previsto dall’art. 14 dello stesso decreto 191". "La garanzia dell’anonimato – conclude il Ministro – non è mai stata a rischio perché è espressione di fondamentali principi costituzionali ed europei".

Comments are closed.