PRODOTTI TIPICI. A luglio marchio Dop per il riso della province di Biella e Vercelli

Entro luglio 2007 si concluderà il procedimento di assegnazione del marchio di denominazione d’origine protetta del riso della Baraggia biellese e vercellese. Le varietà di questo prodotto che potranno fregiarsi del marchio Dop sono sette, alcune delle quali già note ai consumatori italiani: Sant’Andrea, Loto, Gladio, Carnaroli, Barilla, Baldo e Arborio.

Il Comitato scientifico della Comunità europea si è espresso sul riso di Baraggia sottolineandone "l’eccezionale specificità della zona di produzione con riferimento alle peculiarità del territorio". Un territorio dove la coltivazione del riso, praticata fin dal tardo Medioevo, ha lasciato tracce profonde nel paesaggio e nel vissuto delle comunità locali ma che ha sempre sofferto di una certa marginalità dal punto di vista socio-economico. La richiesta del marchio di denominazione di origine protetta è stata promossa da un’associazione di produttori risicoli che si è costituita apposta alla fine degli anni Novanta. Ha partecipato a questo progetto anche il Consorzio di bonifica della Baraggia, l’ente che gestisce il complesso sistema irriguo della piana risicola piemontese.

Comments are closed.