PRODOTTI TIPICI. Dalla Regione Lazio un logo e 500 mila euro per difendere l’apicoltura

Il logo sarà pronto per la fine di settembre. E anche i fondi saranno disponibili nell’arco del mese: 500 mila euro per promuovere l’apicoltura nella Regione Lazio, contrastarne la crisi e salvaguardare in questo modo la produzione regionale di miele. È quanto annuncia l’assessorato regionale all’Agricoltura, che sta per varare una nuova legge con lo sblocco di risorse – fra le quali 300 mila euro da destinare all’acquisto di arnie e sciami di api regina – e realizzare un logo per promuovere il miele. "Il logo – ha dichiarato l’assessore Daniela Valentini – sarà pronto entro la fine di settembre e sarà un segnale al settore che le istituzioni si stanno muovendo ed hanno a cuore la sorte del comparto, in vista comunque di una filiera del miele regionale che rimane fra i nostri obiettivi".

Gli interventi sono stati discussi nell’ambito di un tavolo al quale hanno partecipato, oltre all’assessore all’Agricoltura Daniela Valentini, i rappresentanti di Coldiretti, Agrofarma, Arsial e associazioni degli apicoltori, Api Lazio, Aral e Alpa. "Saranno disponibili da settembre – ha continuato l’assessore Valentini – circa 500mila euro, dei quali 300 mila destinati all’acquisto di arnie e di sciami di api regina, ma anche alla formazione e all’assistenza tecnica per gli operatori del settore. Altre risorse saranno destinate ai laboratori di smielatura". Previsto anche un censimento che fotografi lo stato dell’apicoltura nella Regione.

Comments are closed.