PRODOTTI TIPICI. Pizza napoletana, Lopa (Mipaaf) chiede tutela e riconoscimento a livello europeo

"Dopo polemiche e rivalità, l’accelerazione imposta dal Ministero per le Politiche agricole alimentari e forestali (Mipaaf) ha portato a uno storico risultato: la proposta di riconoscimento da parte dell’Ue della pizza napoletana Stg, ‘Specialità tradizionale garantita". E’ quanto ha affermato Rosario Lopa, Presidente del comitato ministeriale per la tutela e promozione della Pizza StG, a seguito della notizia uscita in questi giorni sulla possibilità del riconoscimento del più prestigioso prodotto napoletano.

Il riconoscimento sarebbe per Lopa "un passo decisivo verso la protezione del prodotto italiano napoletano e imitato ovunque e offerto con ingredienti spesso frutto di fantasia. E si tratta anche di una ulteriore conferma dell’impegno della Direzione Generale della Qualità del Mipaaf , guidata dalla dr.ssa Laura La Torre, per la tutela della qualità e tipicità delle produzioni italiane. Ma dopo questo traguardo italiano, ora puntiamo a raggiungere quello europeo. Ora in tempi brevi – prosegue l’esponente del Mipaaf – stiamo studiando la possibilità che le attività di formazione dei pizzaioli siano previste e opportunamente vagliate dal Dipartimento della qualità e dei servizi dell’agroalimentare istituito presso il Mipaaf.

In particolare il presidente del comitato esprime soddisfazione per "lo spazio che nella Gazzetta Ufficiale è dedicato ai dettagli: le modalità di realizzazione della pizza, la qualità e le dosi degli ingredienti, i tempi di lavorazione e di cottura. Le pizze autentiche saranno di tre tipi: margherita, margherita extra e la marinara. Sono questi particolari che fanno la differenza, specialmente quando si parla di qualità. Il futuro dell’Europa sta proprio nel rispetto della diversità. Ogni terra ha le proprie produzioni. Bisogna quindi promuovere e tutelare i diritti di un popolo e di una storia, partendo proprio dall’agroalimentare che costituisce un patrimonio ineguagliabile del nostro Paese e un patrimonio che ci rende concorrenziali sul mercato internazionale".

Comments are closed.