PRODOTTI TIPICI. Shangai, scoperti in market provolone e mozzarella da USA

Sugli scaffali dei supermercati di Shangai sono esposti prodotti che sembrano Made in italy, ma che in realtà provengono dagli Usa. La scoperta è stata fatta dalla Coldiretti, che ha trovato provoloni, mozzarelle e conserve di pomodoro prodotti negli Stati Uniti, capaci di indurre in inganno i consumatori e di falsare la concorrenza sul mercato. I cibi "taroccati" sono stati mostrati dal presidente della Coldiretti Paolo Bedoni, duranteVinitaly Cibus 2006, il Salone dell'Agroalimentare Italiano in Cina.

 

"Esiste – ha sottolineato il presidente della Coldiretti – il rischio concreto che sul crescente mercato cinese arrivino prima i falsi internazionali dei prodotti originali made in Italy con un grave inganno per i consumatori e danni per le imprese nazionali. Si tratta infatti di prodotti che – ha sostenuto la Coldiretti – non hanno le stesse caratteristiche qualitative, ma che sfruttano l'immagine positiva dell'Italia per essere venduti a prezzi elevati per il reddito medio dei cinesi: un euro e mezzo per 250 grammi di conserva di pomodoro californiana e ben 8 euro per 220 grammi di provolone cheese". "Occorre fare presto – ha precisato Bedoni – per recuperare il ritardo accumulato sfruttando i buoni risultati degli accordi bilaterali che hanno evidenziato una crescente sensibilità delle autorità cinesi per la tutela della proprietà intellettuale negli alimenti e nella lotta alle contraffazioni". "Ma soprattutto – ha concluso Bedoni – bisogna lavorare sulla valorizzazione dell'identità territoriale degli alimenti con l'informazione e l'obbligo di indicare in etichetta l'origine di tutti gli alimenti".

Comments are closed.