PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. Protocollo Comune e Consumatori per tutelare utenti dei servizi pubblici

Il Comune di Milano e le associazioni dei Consumatori hanno siglato oggi un Protocollo d’intesa con l’obiettivo di garantire una maggiore tutela dei diritti degli utenti dei servizi pubblici forniti dalle aziende municipalizzate. In base all’accordo sottoscritto a Palazzo Marino, il Comune e le associazioni di difesa dei diritti dei cittadini si impegnano innanzitutto a svolgere un monitoraggio affinché sia garantito agli utenti dei servizi pubblici il pieno rispetto delle Carte dei Servizi adottate dall’Amministrazione comunale e dalle aziende municipalizzate, così come prevede la Finanziaria 2007, nonché a esaminare insieme le criticità segnalate dall’utenza allo Sportello Reclami del Comune di Milano, nell’obiettivo di trovare una soluzione ai disservizi evidenziati e individuare, in caso di contenzioso, gli strumenti per privilegiare la via conciliativa.

Il Protocollo d’intesa prevede inoltre l’istituzione di un tavolo di lavoro permanente che radunerà i rappresentanti del Comune e le associazioni dei Consumatori che assieme predisporranno una serie di attività e iniziative a vantaggio di cittadini-utenti. Il tavolo – che avrà due importanti momenti di verifica annuale (uno ogni sei mesi, nell’obiettivo di garantire la massima trasparenza) – potrà essere convocato anche su argomenti quali KM0, Gruppi di Acquisto Solidali, Carte dei Servizi ed Expo 2015.

"Quello compiuto insieme oggi è un passo importante, che conferisce ulteriore sostanza a una proficua collaborazione già avviata nel 2006 – ha dichiarato Stefano Pillitteri, assessore ai Servizi civici e Semplificazione durante la presentazione del Protocollo d’intesa tra il Comune di Milano e le associazioni dei Consumatori, presenti anche i rappresentanti di alcune società partecipate.

Il Protocollo d’intesa presentato oggi, rappresenta infatti per le associazioni dei Consumatori un passo decisivo per garantire i diritti dei cittadini utenti in una città come Milano.

"L’importanza del Protocollo rappresenta per le associazioni dei Consumatori il primo vero impegno nel panorama nazionale dell’intesa con una grande Amministrazione per la tutela degli utenti dei servizi pubblici – ha spiegato Nunzio Bongiovanni, portavoce delle associazioni dei Consumatori – .La sua valorizzazione sarà tanto più ampia quanto più si saprà mantenere lo spirito che ha portato alla condivisione e alla firma del Protocollo stesso, per un approdo analogo nei servizi erogati direttamente dall’Amministrazione, dalle partecipate e dalle controllate fino alla definizione di procedure di gestione dei reclami e risoluzione extragiudiziale delle controversie".

"L’importanza di questo accordo è rappresentata dal fatto che in una città come Milano l’Amministrazione accetta di trattare con coloro che rappresentano davvero i cittadini", ha aggiunto Francesca Arnaboldi presidente Confconsumatori Lombardia".

"Le collaborazioni attivate e i risultati ottenuti, andranno necessariamente nell’ottica del miglioramento continuo della qualità dei servizi erogati al cittadino – ha concluso Lucia Moreschi di MDC Lombardia – che quando andrà a sottoscrivere un contratto con un’azienda municipalizzata, deve sapere che sono stati inseriti dei punti qualificanti a tutela dei suoi diritti di utente".

 

di Flora Cappelluti

 

Comments are closed.