PUBBLICITA’ INGANNEVOLE. Antitrust multa Life per prassi commerciale sleale su una crema antirughe

Una multa di 65mila euro è stata inflitta dall’Autorità Garante della concorrenza e del mercato alla società Life S.r.l. per aver utilizzato una pratica commerciale scorretta, violando dunque il Codice del Consumo. La società che commercia all’ingrosso abbigliamento, accessori, creme ed altri prodotti non farmaceutici per la cosmesi, ha diffuso sul proprio sito internet www.freeze.247.it un messaggio pubblicitario sulla crema antirughe Freeze 24/7.

Il prodotto viene sponsorizzato come una soluzione sensazionale, alternativa alla chirurgia, con risultati visibili immediatamente, che consente di ottenere una pelle più fresca e giovane. Vengono inoltre utilizzate per accreditare il prodotto affermazioni e immagini tratte da uno studio sperimentale e la crema viene comparata al farmaco Botox della società Allergan, e "a differenza di questo – si dice nel messaggio pubblicitario – non ha effetti collaterali".

Tra le condizioni di vendita del prodotto, inoltre, è specificato il diritto incondizionato di recesso. La segnalazione di scorrettezza è giunta all’Antitrust da una consumatrice di Vigevano (PV).

L’Autorità, dopo un’attenta analisi che ha coinvolto anche l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, ha concluso che la pratica commerciale in questione può indurre in errore le persone a cui è rivolta, in particolare sulla natura, sulle caratteristiche, sulle proprietà del prodotto, sugli effetti del suo impiego e sulle condizioni relative al diritto di recesso.

Il messaggio, infatti, è in grado di orientare indebitamente le scelte dei consumatori, in quanto enfatico nell’accreditare al prodotto effetti non dimostrati scientificamente e generico nell’associazione di problematiche cui il prodotto dovrebbe porre rimedio, e confonde riguardo alla natura del prodotto; infine è omissivo in ordine al diritto di recesso.

Comments are closed.