PUBBLICITA’ INGANNEVOLE. Codacons vs Nestlè per la pubblicità di Nesquik Plus

Codacons contro Nestlè: l’Associazione dei consumatori contesta la pubblicità del prodotto "Nesquik Plus", presente sul sito www.nesquik.it. Il messaggio pubblicitario, che si rivolge palesemente ai più piccoli, consiglia di fare colazione con Nesquik Plus, "che è ricco di calcio e di vitamine" per crescere e diventare "straforte". "Con Nesquik – recita la pubblicità – tutto è possibile: le cose buone fanno anche bene!" Il Codacons sottolinea il fatto che tale slogan ha ancora più efficacia nei confronti di un pubblico molto suggestionabile, quale è quello dei bambini, tanto da provocare la convinzione che il consumo del prodotto in questione faccia crescere e diventare "straforti".

Il Codacons ritiene scorretto nei confronti dei destinatari dei messaggi pubblicitari vantare qualità del prodotto con termini assolutamente generici e vantare caratteristiche salutari che non vengono confermate da dati concreti. In più – denuncia l’Associazione – l’alto contenuto calorico di Nesquik Plus non consente di sponsorizzarlo quale prodotto da consumare quotidianamente.

"A riguardo – ricorda il Codacons – il d.lgs.109/92 ha stabilito che sia le etichette che le altre pubblicità relative ai prodotti alimentari non devono:

  • indurre in errore l’acquirente sulle caratteristiche del prodotto alimentare;
  • attribuire al prodotto alimentare effetti o proprietà’ che non possiede;
  • suggerire che il prodotto alimentare possiede caratteristiche particolari, quando tutti i prodotti alimentari analoghi possiedono caratteristiche identiche.

Per tali motivi il Codacons, attraverso il proprio dipartimento per il controllo delle pubblicità alimentari (COPALCONS), ha chiesto a Nestlè di fornire tutta la documentazione tecnica relativa alle proprietà benefiche del prodotto indicati nel messaggio pubblicitario.

Comments are closed.