PUBBLICITA’ INGANNEVOLE. Sanzione Antitrust contro la compagnia aerea Jet2.com

Volare a Manchester e Leeds al solo costo delle tasse aeroportuali. "Un’offerta da cogliere al volo", avranno pensato i consumatori leggendo il messaggio pubblicitario diffuso dalla società Jet2.com – Dart Group PLC con la promozione "Manchester e Leeds* VOLI GRATIS! Paghi solo le tasse ". Peccato che l’Autorità Garante della concorrenza e del mercato abbia dichiarato ingannevole il messaggio comminando una sanzione alla società di oltre 3mila euro.

Secondo quanto si legge nella delibera pubblicata sul Bollettino dell’Antitrust, la richiesta di intervento era arrivata nel dicembre 2006 da un consumatore che aveva segnalato la presunta ingannevolezza del messaggio diffuso sul Quotidiano Metro di Milano il 12 dicembre 2006. Il messaggio prospettava la possibilità di volare da Milano Orio al Serio con destinazione Manchester o Leeds, pagando solamente l’importo delle tasse aeroportuali.

"Dalle risultanze istruttorie – scrive l’Antitrust – è emerso che il vettore ha effettivamente reso disponibile un congruo numero di posti con riferimento alla tratta pubblicizzata a 0 euro, senza alcuna limitazione o restrizione in termini di disponibilità. Dalla documentazione è emerso, in particolare, che per ogni volo erano disponibili almeno il 20% dei posti a costo zero e che il totale dei biglietti venduti alla tariffa promozionale è stato di 359, senza particolari limitazioni o condizioni. Pertanto, il messaggio in esame non appare ingannevole relativamente all’effettiva disponibilità dell’offerta nei termini prospettati".

"Diverse considerazioni – ha aggiunto l’Antitrust– valgono, invece, con riferimento al profilo della completezza delle informazioni fornite in merito alle diverse voci di costo che compongono il prezzo finale del biglietto, ed in particolare in merito alla indicazione dell’importo delle tasse aeroportuali e degli altri supplementi". La pubblicità appare secondo l’Autorità "eccessivamente generica, non consentendo di fatto al consumatore di conoscere l’entità di tali ulteriori voci di costo. Alla tariffa promozionale andava aggiunta la voce dei costi relativi alle tasse aeroportuali, pari a 12,39 euro a tratta, nonché un ulteriore onere per l’acquisto con carta di credito, pari a 8,50 euro a tratta".

 

Comments are closed.