PUBBLICITA’ INGANNEVOLE. Sanzione Antitrust contro promozione “Ecovantaggi su Peugeot 2007”

Il messaggio pubblicitario diffuso online dalla Peugeot con la promozione "Ecovantaggi su Peugeot 2007" è ingannevole perché lascia intendere che l’acquisto di un’auto a benzina dia diritto al bollo gratis mentre la vettura non possiede in realtà i requisiti necessari – emissioni di CO2 inferiori a 140 g/km – prescritti dalla Finanziaria 2007 per l’esenzione dal pagamento del bollo. È quanto ha stabilito l’Autorità Garante della concorrenza e del mercato che ha deliberato una sanzione amministrativa pecuniaria di 20.100 euro per la società Peugeot Automobili Italia.

Secondo quanto si legge nella delibera pubblicata sul Bollettino dell’Antitrust, la richiesta di intervento è arrivata nell’agosto 2007 da un consumatore che ha segnalato la presunta ingannevolezza del messaggio diffuso in data 26 marzo 2007 sul sito internet www.peugeot.it e relativo alla promozione degli "Ecovantaggi su Peugeot 207". "Nella richiesta di intervento – scrive l’Antitrust – si evidenzia che, contrariamente a quanto sostenuto nel suddetto messaggio ("bollo gratis fino a due anni su Peugeot 207, benzina e diesel HDi"), l’acquisto di un’autovettura Peugeot 207 a benzina non avrebbe comportato in capo all’acquirente il diritto all’esenzione dal pagamento della tassa automobilistica auto "fino a due anni"; infatti, nessuna delle motorizzazioni a benzina disponibili per Peugeot 207 produce emissioni di CO2 inferiori a 140 g/km, limite massimo prescritto dalla legge Finanziaria 2007 per l’esenzione dal pagamento del bollo".

Poiché il messaggio era diffuso su Internet è stato chiesto il parere dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. E l’Agcom ha ritenuto il messaggio "fattispecie di pubblicità ingannevole": l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha rilevato che dalla documentazione trasmessa dall’operatore pubblicitario in risposta al provvedimento dell’Autorità Garante della Concorrenza si evince "la non rispondenza al vero delle affermazioni contenute nei messaggi pubblicitari oggetto di segnalazione, in quanto nessun modello Peugeot 207 con motorizzazione a benzina risponde ai requisiti previsti dalla legge per accedere agli "ecovantaggi" pubblicizzati producendo gli stessi emissioni di CO2 superiori a 140 g/km. I dati di fatto contenuti nel messaggio pubblicitario in esame debbono, pertanto, ritenersi inesatti e conseguenti i messaggi devono ritenersi ingannevoli".

Per l’Antitrust dunque la decodifica del messaggio ("su Peugeot 207, benzina e Diesel HDi, hai fino a 2.200 € di sconto, compresi gli incentivi statali, se hai un usato da rottamare Euro 0 o Euro 1. Inoltre, fino a 2 anni di bollo gratis, in conformità alla finanziaria 2007. E ancora zero anticipo, zero maxirata finale e prima rata a sei mesi. Offerta valida fino al 30 aprile 2007") lascia intendere che tutti i modelli della serie Peugeot 207, sia benzina che diesel, posseggano i requisiti richiesti dalla legge per il riconoscimento degli ecoincentivi statali fra i quali il diritto all’esenzione del bollo fino a due anni. Ma "la documentazione acquisita nell’istruttoria endoprocedimentale ha dimostrato la non veridicità della circostanza allegata nel messaggio pubblicitario – scrive l’Antitrust – Infatti, la semplice consultazione delle specifiche tecniche delle autovetture Peugeot modello 207 ha permesso di constatare che nessuna delle autovetture Peugeot 207 con motorizzazione a benzina possiede i requisiti previsti dalla legge finanziaria 2007 per l’esenzione dal pagamento del bollo auto, vale a dire un valore di emissioni inferiore a 140 grammi di CO2 al chilometro. Al contrario, come si evince dall’allegato della comunicazione "Inforete" del 9 ottobre 2006 prodotto in atti e relativo alle motorizzazioni con emissioni di CO2 inferiori a 140 g/Km, rientrano nei limiti di legge soltanto tre modelli di Peugeot 207 a motorizzazione diesel, e nessuno a benzina".

Comments are closed.