PUBBLICITA’ INGANNEVOLE. Sisal multata per pubblicità di “Win for Life”

Quarantamila euro di multa sono stati commissionati dall’Antitrust alla società Sisal per la pubblicità ingannevole sul gioco a premi "Win for life". Il gioco è stato pubblicizzato su internet, e attraverso le schede di gioco e le locandine, non chiarendo con precisione l’ammontare della vincita né il fatto che il montepremi sarebbe stato diviso, in caso di più vincitori per la stessa categoria di premio nella stessa estrazione.

Nel bollettino dell’Antitrust si legge: "Il messaggio di promozione del gioco a premi Win For Life diffuso a mezzo internet e caratterizzato dal claim 4.000 € al mese per vent’anni, a fronte della perentoria ed enfatica promessa di vincita di un cospicuo premio, non chiarisce con la dovuta evidenza la ripartibilità di quest’ultimo in caso di più vincitori per la medesima categoria di premio nella stessa estrazione, in quanto tale specificazione non è contenuta nella homepage, ma è disponibile unicamente nel Regolamento di gioco e nella sezione "quanto si vince"; inoltre questa indicazione, presente esclusivamente in alcune pagine web del sito in esame, di consultazione solo eventuale, non consente al consumatore una chiara, immediata e completa percezione degli elementi essenziali per una decisione consapevole sull’adesione al gioco di cui si discute".

Dopo aver acquisito anche il parere dell’Agcom, l’Antitrust ha deliberato che tale pratica commerciale è scorretta e ha multato la Sisal per 40.000 euro.

Comments are closed.