Più di due milioni gli italiani che si rivolgono agli psicologi

L’Osservatorio del mercato del lavoro della psicologia, istituito di recente dall’ordine degli psicologi del Lazio al fine di analizzare lo stato attuale della professione psicologica e le tendenze di evoluzione del mercato del lavoro, ha svolto un’indagine, su un campione della popolazione di 4350, per valutare il modo in cui gli italiani percepiscono la professione.

Dall’indagine è emerso che più del 76% di chi utilizza servizi di psicologia si considera soddisfatto o molto soddisfatto, lo psicologo viene considerato un professionista molto affidabile, in maniera superiore a avvocati, consulenti d’azienda, architetti, commercialisti e di poco inferiore a magistrati, medici o ingegneri.

Buono o molto buono è il valore della prestazione ricevuta che nel 77% dei casi ha significato "identificare importanti punti chiave", e "conseguire risultare concreti" (69%). Chi è entrato in contatto con uno psicologo parla inoltre di un’esperienza comunque accogliente (86%), con un professionista rispettoso di tempi e regole (83,5%) e se precedentemente aveva formulato un giudizio positivo lo stesso viene rinforzato.

 

Comments are closed.