Portabilità mutui, Abi invia circolare alle banche

In una circolare oggi inviata alla banche l’Abi ribadisce quanto stabilito stabilito in materia di portabilità dei mutui: la procedura che dovrà essere adottata non permette di applicare alcun costo di qualsiasi natura al cliente. La nota precisa che la procedura è "improntata a criteri di massima riduzione dei tempi, degli adempimenti e dei costi connessi" e che è "immediatamente operativa".

Nella circolare vengono spiegate le tre fasi della procedura: dall’avvio, alla comunicazione del debito residuo alla formalizzazione dell’operazione di portabilità. L’Abi annuncia inoltre che sta definendo il regolamento della procedura di trasferibilità dei dati del mutuo, attraverso il programma di Allineamento Elettronico Archivi e con un facsimile del modulo della richiesta con cui il cliente avvia la portabilità.

Soddisfazione è stata espressa da Antonio Longo, presidente del Movimento Difesa del Cittadino, che ha commentato: "E’ un grande passo in avanti sulla mobilità tra banche, in favore del cliente, che da oggi potrà spostare il proprio mutuo per ottenere condizioni più favorevoli e a costo zero, come avevamo chiesto e come era previsto dal decreto Bersani".

Comments are closed.