RC AUTO. Altroconsumo: attenzione a compagnie non abilitate e polizze contraffatte

Attenzione alle polizze contraffatte. Chi stipula una polizza Rc auto con compagnie non abilitate non assolve l’obbligo assicurativo previsto: non solo non è coperto in caso di incidente, ma rischia pure il sequestro del veicolo e una sanzione fino a 3119 euro. È il monito che arriva da Altroconsumo, che fa il punto sulle ultime segnalazioni di compagnie non abilitate che emettevano polizze contraffatte.

"L’Isvap (Istituto di vigilanza sulle assicurazioni) ha segnalato – ricorda l’associazione – che sono state commercializzate polizze Rc auto contraffatte intestate alla compagnia assicurativa "Generali Belgium S.A." con sede legale in Bruxelles, Tour Louise, Avenue Louise, 149. Questa compagnia, pur essendo abilitata a commercializzare questo tipo di polizze, ha segnalato di non averne mai commercializzate in Italia. Qualche giorno fa l’Isvap aveva segnalato anche diverse compagnie non autorizzate per l’Rc auto: Fomo Assicurazioni, Allianz Hungária Biztosító Részvénytársaság, Avéro Belgium Insurance, Insurance Company Euroins AD, Arisa Assurances S.A. e HDI Direkt Versicherung AG, intermediate dalla Fin Planet s.p.a., che si qualifica come broker assicurativo".

"Raccomandiamo a tutti di verificare preventivamente che i contratti Rc auto siano emessi da imprese autorizzate: potete consultare l’elenco sul sito www.isvap.it oppure telefonare allo 06.42.13.31". L’associazione mette a disposizione una banca dati per individuare le polizze più convenienti in base al proprio profilo: in questo caso, chiarisce, non è necessario fare controlli perché si trovano solo quelle autorizzate a operare in Italia.

Comments are closed.