RC AUTO. Altroconsumo: per i giovani neopatentati aumenti viaggiano a più 20%

Nuovi aumenti nel settore rc auto, con tariffe sempre più care e una particolare "attenzione" nei confronti dei giovani neoassicurati, che rispetto all’anno scorso pagheranno quest’anno la polizza assicurativa almeno il 20% in più. Il 2010 è stato un anno di aumenti e non sembra esserci inversione di tendenza per il 2011. È quanto denuncia oggi Altroconsumo.

L’associazione ha analizzato l’andamento dei premi medi delle polizze rc auto in quattro città italiane, per quattro diversi tipi di automobilisti. E sintetizza: "Come al solito i più tartassati dagli aumenti sono i giovani neoassicurati: rispetto all’anno precedente, in generale un diciottenne neopatentato pagherà la propria polizza assicurativa almeno il 20% in più. La maglia nera in questo caso va a Palermo, con un rincaro pari al 28,63%; Roma segue a breve distanza con un aumento del 24,77%. A Napoli le polizze hanno subìto un rincaro del 21,71% mentre l’unica città che rimane sotto la soglia del 20% è Milano (aumento del 19,09%). Risultati davvero incredibili, se si pensa che il tasso di inflazione per il periodo novembre 2009 – novembre 2010 è pari al +1,60%. Aumenti anche per gli altri tre profili di assicurato che abbiamo ipotizzato: a Palermo i rincari vanno dal +17,27% per i trentacinquenni in classe 4 fino al +19,70% relativo ai ventottenni in classe 6; a Napoli gli aumenti per i tre profili partono dal +24,82% fino al +30,78%".

E quando ci sono diminuzioni, aggiunge Altroconsumo, queste possono essere legate al fatto che molte compagnie hanno messo dei tetti per i loro premi.

Comments are closed.