RC AUTO. Carrozzieri: in Italia premi più cari d’Europa, costi aumentati con risarcimento diretto

In Italia i premi Rc auto sono i più cari d’Europa: in media sono pari a 407 euro e sono più cari del 58,1% rispetto alla media dei principali paesi dell’area euro. Inoltre "da febbraio 2007 a maggio 2010 si sono registrati aumenti del 12,5% dei prezzi delle assicurazioni dei mezzi di trasporto, il 3,6% in più rispetto alla media dei paesi dell’area euro". È quanto denunciano oggi le Associazioni dei carrozzieri di Confartigianato, Cna e Casartigiani, che chiedono "la presentazione di un disegno di legge per modificare l’attuale sistema del risarcimento diretto previsto dal Codice delle Assicurazioni Private".

Le associazioni esprimono infatti un giudizio negativo nei confronti del risarcimento diretto del danno: "A più di tre anni dalla sua entrata in vigore, – affermano – avvenuta nel febbraio 2007, la procedura di risarcimento diretto del danno in caso di incidente automobilistico (cioè l’obbligo di richiedere l’indennizzo alla propria assicurazione) prevista dal Codice delle Assicurazioni Private ha fallito l’obiettivo di ridurre i prezzi delle polizze Rc Auto. Nei soli 12 mesi da maggio 2009 a maggio 2010 i rincari nel nostro paese sono stati del 7,3%, a fronte del + 5,2% registrato nell’area euro. In pratica, le famiglie italiane hanno speso 388 milioni in più rispetto alla media europea. Come se non bastasse, i tempi di liquidazione dei danni si sono allungati".

La richiesta dei carrozzieri è che "i cittadini siano liberi di scegliere la procedura del risarcimento diretto, sia nella fase giudiziale che in quella stragiudiziale, oppure di richiedere l’indennizzo all’assicurazione del responsabile del danno".

Comments are closed.