RC AUTO. Cittadinanzattiva sollecita indennizzo diretto: “Tariffe si ridurrebbero del 10-12%”

"Ci auguriamo che il Consiglio dei Ministri non ceda alle pressioni di lobby molto forti e approvi oggi il Codice delle Assicurazioni, e con esso quell’indennizzo diretto che chiediamo da anni e che garantirebbe una riduzione secca delle tariffe della RC auto tra il 10 e il 12 %" è quanto ha dichiarato Giustino Trincia, vice segretario generale di Cittadinanzattiva.

"La posta in gioco è molto alta non solo per la tutela degli interessi economici dei cittadini consumatori, ma anche per il necessario superamento di quel cono d’ombra costituito dalla filiera di rapporti e di passaggi tra l’assicurato e la compagnia assicuratrice che ha contribuito non poco all’escalation delle tariffe della Rc auto in questi anni. Per il Governo – ha aggiunto Trincia – si tratta di un vero banco di prova: rinviare l’approvazione del Codice delle Assicurazioni e l’introduzione dell’indennizzo diretto, auspicato dalle Associazioni dei consumatori, dall’Antitrust e dall’Isvap, significherebbe abdicare clamorosamente alle lobby e perdere una preziosa occasione per difendere il già scricchiolante potere di acquisto di tanti consumatori e contrastare l’inflazione nel nostro Paese".

Comments are closed.