RC AUTO. Domani Adiconsum incontra Isvap: impegnarsi a rispettare obbligo a contrarre

Nell’incontro che si terrà domani, 20 ottobre, Adiconsum chiederà all’Isvap un ulteriore impegno affinchè le imprese assicuratrici forniscano, senza elusioni tariffarie, la coperture RC Auto nell’intero Paese, così come previsto dall’autorizzazione che richiedono quando intendono commercializzare polizze RC Auto. L’Associazione, infatti, denuncia un aumento crescente dei segnali del "disimpegno" delle imprese assicurative nel Sud del Paese. "Anche il Sud del Lazio è coinvolto nell’abbandono "pilotato" del territorio. L’obbligo a contrarre viene aggirato nonostante una sentenza della Corte di Giustizia europea ne legittimi la validità, falsando concorrenza e mercato" sottolinea Adiconsum che aggiunge: "Il 2010 rischia di essere l’anno del non ritorno nelle aree del Sud. Aumentano, infatti, i sinistri con i non assicurati. Solo l’area campana detiene quasi la metà di questi incidenti. Il servizio, già disastroso per la chiusura degli uffici locali delle imprese e per il sovraccarico di lavoro dei pochissimi uffici sopravvissuti, oggi sconta anche una progressiva e sempre maggiore difficoltà nel reperimento di una copertura a causa di un sempre più elevato numero di agenzie chiuse dalle imprese".

Allo stesso tempo Adiconsum chiede al legislatore un serio impegno a combattere quella che ormai sembra essere una frode assuntiva.

Comments are closed.