RC AUTO. Polizze cancellate al Sud, Il Salvagente pubblica documento Ina Assitalia

Anche Il Salvagente si occupa della vicenda delle polizze auto cancellate al Sud. Il settimanale, in edicola da domani, parte dalle "origini" della vicenda e pubblica un’inquietante circolare che la Direzione generale di Ina, società del gruppo Generali, ha inviato lo scorso 2 agosto a tutti gli agenti di Puglia, Calabria e Campania. Il documento interno partendo dal presupposto che il guadagno dell’Ina Assitalia degli ultimi anni è troppo ridotto, intima alle agenzie con profitti inferiori al 30%, di iniziare una campagna di disdette dei contratti assolutamente svincolata dai curricula degli automobilisti assicurati.

Ed ecco che da qualche settimana, nelle 3 regioni, anche gli automobilisti che non hanno mai provocato incidenti si sono ritrovati senza copertura assicurativa da un giorno all’altro. E a Napoli le indicazioni dell’azienda sono state ancora più dure e alla fine dell’operazione potrebbero coinvolgere circa metà dei clienti Ina Assitalia.

Naturalmente chi è stato cacciato – scrive Il Salvagente – si è imbufalito e ha immediatamente organizzato la protesta anche su Facebook e su vari blog. Anche perché, spiega il settimanale dei consumatori, a chi chiede un nuovo preventivo viene proposto un contratto che costa il triplo.

Ma c’è di più, secondo il Salvagente. Nelle agenzie in cui il rapporto sinistri-premi supera il 100%, cioè in cui la compagnia è in perdita, la pulizia è totale. Secondo gli automobilisti coinvolti e i dipendenti della compagnia d’assicurazione, contattati dal settimanale, l’operazione Ina Assitalia ha come obiettivo chiudere gli sportelli in quelle regioni in cui i profitti sono troppo ridotti.

Comments are closed.