RC AUTO. Presto indagine conoscitiva Commissione Senato. Plaude Adoc

"In Italia il prezzo delle polizze Rc auto è il doppio rispetto alla media in Europa e continua ad aumentare. Oggi gli automobilisti italiani spendono complessivamente 8 miliardi di euro in più rispetto agli altri cittadini europei, considerando oltre 40 milioni di veicoli privati e un differenziale di prezzo di 200 euro tra polizze Rc Auto italiane e europee. Otto miliardi di euro che avrebbero potuto essere investiti in altri settori, facilitando il rilancio dei consumi". Così Carlo Pileri, Presidente Adoc, commenta la notizia di un’imminente avvio di un’indagine conoscitiva sul settore della rc auto da parte della Commissione Industria del Senato. L’indagine è conseguenza delle polemiche sollevate da una crescita particolarmente elevata dei premi assicurativi.

"Le polizze Rc auto sono anche in continuo aumento, negli ultimi 4 anni secondo le nostre stime sono aumentate tra il 15 e il 18%, quando al contrario avrebbero dovuto diminuire, dato l’incidentalità media è calata, nei tratti autostradali con Tutor la media si è abbassata del 19%, e gli automobilisti sono diventati più consapevoli e disciplinati a seguito di tutte le riforme del Codice della Strada mirate a far calare l’incidentalità. Le alte tariffe delle polizze RcA determinano serie difficoltà per le famiglie colpite dalla crisi economica e occupazionale, e rappresentano un freno allo sviluppo del settore auto" conclude Pileri.

Comments are closed.