RCAUTO. ANIA: “Non ci saranno riduzioni automatiche delle tariffe”. Critici i Consumatori

L’introduzione dell’indennizzo diretto non comporterà riduzioni automatiche delle tariffe rc auto, perché prima di modificare l’andamento dei prezzi "bisognerà attendere e verificare come evolverà nel primo anno questo sistema". Lo ha detto il direttore auto dell’ Ania, Vittorio Verdone, parlando a Tg3 Cifre in chiaro. Verdone ha quindi segnalato che le tariffe assicurative sono oggi "pressoché ferme" e in alcuni casi, nelle classi di massimo sconto, sono in atto delle riduzioni.

Elio Lannutti, Adusbef e Rosario Trefiletti, Federconsumatori, rimangono sbalorditi dalle dichiarazioni del Direttore dell’ANIA, "evidentemente si ritiene che circa i 2 miliardi di Euro annui che potrebbero essere risparmiati con il taglio di tutte le allucinanti consulenze "peritali" siano o mantenute dagli stessi periti con operazioni che non stentiamo a definire impraticabili o perché vogliono intascare aumentando gli immensi guadagni che già oggi le compagnie di assicurazione fanno. Non dimentichiamo, infatti, che le tariffe RC auto sono aumentate nel decennio del 125 % e che si sta profilando dalle denuncie di molti cittadini un ulteriore aumento di circa il 12% portando la tariffa media del RC auto ad un livello inaccettabile di € 935".

 

Comments are closed.