RCAUTO. Risarcimento diretto: 73 mila rimborsi in due mesi

Risarcimento diretto Rc Auto: in due mesi dall’entrata in vigore sono 73 mila gli assicurati che hanno ottenuto il rimborso in meno di sessanta giorni. L’ammontare complessivo dei rimborsi è di 80 milioni di euro.

I dati sono stati elaborati lo scorso 5 aprile dalla Consap e forniti al Ministero dello Sviluppo economico e confermano una tendenza complessivamente favorevole. In particolare – afferma in una nota il Ministero – rispetto alla prima istanza di compensazione (elaborata lo scorso 6 marzo) si è passati da 8 mila e 300 sinistri liquidati a ben 73 mila, su un totale di 100 mila sinistri aperti nel mese di febbraio e circa 180 mila a marzo: "Questo significa che in tempi brevi gli assicurati danneggiati hanno ottenuto il rimborso da parte del proprio assicuratore".

Il nuovo meccanismo di risarcimento diretto è entrato in vigore il primo febbraio scorso (DPR n. 254 del 18 luglio 2006): in caso di incidente stradale i danneggiati non responsabili, o responsabili solo in parte, per essere risarciti si rivolgono direttamente al proprio assicuratore anziché a quello del veicolo che li ha danneggiati.

Secondo il Movimento Difesa del Cittadino, dopo il successo del provvedimento sull’indennizzo diretto "adesso è tempo di ridurre i costi delle polizze". "Si cominciano finalmente a delineare in modo chiaro e concreto gli aspetti positivi del risarcimento diretto Rc Auto con numeri – 73mila assicurati rimborsati per un totale di 80 mln di euro – che confermano il successo di questo provvedimento": è questo il commento di Antonio Longo, presidente di MDC, sui dati resi noti dal Ministero dello sviluppo economico sui primi due mesi dall’entrata in vigore del provvedimento. "Ci aspettiamo adesso – ha aggiunto Longo – una riduzione dei costi delle polizze. La semplificazione del sistema di risarcimento insieme alla maggiore concorrenza del settore, a seguito della nascita dell’agente plurimandatario con il primo pacchetto Bersani, sono due elementi che dovrebbero contribuire ad abbassare i costi delle assicurazioni RcAuto".

Comments are closed.