RICERCA. Lombardia, accordo Regione-CNR: in arrivo 40 mln per progetti scientifici

Sviluppare la ricerca e favorire l’innovazione in Lombardia. Sono gli obiettivi dell’accordo siglato fra regione e CNR, alla presenza del presidente dell’amministrazione Roberto Formigoni e dal presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), Fabio Pistella. Grazie all’intesa, che prevede una dotazione iniziale di 40 milioni di euro (metà dalla regione e metà dal CNR), saranno finanziati progetti in diversi settori: salute, alimentazione ("food"), energia, ambiente, cultura e sicurezza, Information & Communication Technology, biotecnologie, nuovi materiali.

"Si tratta di una inedita partnership tra CNR e una regione – ha commentato Roberto Formigoni – con il quale si punta alla massima valorizzazione dei risultati scientifici raggiunti dal sistema della ricerca lombardo e alla loro trasformazione in innovazioni tecnologiche da parte di imprese high tech che possono nascere e crescere sul territorio nazionale". "Un’iniziativa, la nostra – sostiene il presidente della regione – nella direzione del sostegno della competitività del nostro sistema economico".

Nell’accordo è inoltre prevista la formulazione congiunta di progetti di ricerca e sviluppo in sede nazionale, comunitaria e internazionale, che promuoveranno interventi di informazione, formazione professionale e alta formazione. Sempre in favore della ricerca la regione sta anche per sottoscrivere intese con le Università lombarde, a partire dal Politecnico, l’Università Cattolica di Milano e l’Università di Pavia. La dotazione finanziaria per il 2006-2007 è di 3 milioni di euro.

 

Comments are closed.