RIFIUTI. IVA sulla TIA, Federconsumatori: applicare sentenza Corte Costituzionale nel milleproroghe

Tariffa rifiuti: si dia applicazione alla sentenza della Corte Costituzionale, che ha dichiarato illegittima l’IVA sulla TIA, nel decreto milleproroghe. È quanto chiede oggi Federconsumatori: "Abbiamo già denunciato come, attraverso una circolare del Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia, si stia tentando di ristabilire l’applicazione dell’IVA sulla TIA attualmente in vigore, annullando contestualmente la cessazione dell’IVA sulle attuali bollette e la possibilità dei rimborsi giustamente e legittimamente richiesti da 17 milioni di cittadini".

L’associazione chiede dunque al Governo, "qualunque esso sia", di dare applicazione alla sentenza della Corte Costituzionale, che aveva dichiarato illegittima l’IVA sulla TIA, vera e propria "tassa sulla tassa". Anche l’Agenzia delle Entrate, ricorda Federconsumatori, con un parere espresso su richiesta della società per la raccolta rifiuti di Treviso (Treviso Servizi), aveva comunicato "che il servizio rifiuti risulta essere escluso dall’ambito di applicazione dell’IVA". L’associazione annuncia che se non verrà prevista una misura che applichi la sentenza, si studieranno interventi legali per far valere i diritti dei cittadini.

Comments are closed.