RIFIUTI. Iva su Tia, MDC Civitavecchia: “Perchè non la tolgono anche qui?”

A Roma niente più Iva sulla tassa di igiene ambientale. "Ci chiediamo: Civitavecchia è tanto lontana da Roma per non poterne seguire l’esempio, ma così vicina da poterne bruciare i rifiuti? Perché la voce Iva è ancora presente nelle bollette?". È quanto ribadisce in una nota MDC Civitavecchia, che conferma: "Siamo qui, al fianco dei cittadini/consumatori di ogni colore politico, a chiedere al Comune l’applicazione dei principi affermati dalla sentenza 238 del 24 luglio 2009, e stiamo predisponendo nuove azioni affinché venga finalmente tolta la voce Iva dalla bolletta TIA".

Per quanto riguarda, invece, gli importi versati negli anni precedenti, sono disponibili gratuitamente sul sito www-mdc-civitavecchia.org i moduli per chiedere il rimborso già utilizzati da oltre 2400 famiglie di Civitavecchia. I soci (ed i cittadini che voglio associarsi) possono contattare lo 0766/036164 per prendere un appuntamento ed essere aiutati nella compilazione.

"Vogliamo precisare – conclude l’associazione – che, pur essendo il Comune ed Etruria Servizi i destinatari di tali moduli, il nodo é da sciogliere a livello nazionale e, a differenza di altri, non li riteniamo responsabili per il mancato rimborso, ma solo per non aver ancora disapplicato l’Iva".

Comments are closed.