RIFIUTI. Partenope Ambiente: termovalorizzatore Acerra, trattate 300 mila tnl di rifiuti in 6 mesi

Nei primi sei mesi dell’anno il termovalorizzatore di Acerra ha raggiunto il 100% della capacità produttiva dell’impianto: ha trattato 300 mila tonnellate di rifiuti, in linea con quanto stabilito dalla Autorizzazione Integrata Ambientale che prevede un quantitativo di rifiuti trattabili di 600 mila tonnellate l’anno, e ha prodotto e immesso in rete 260 GWh di energia elettrica.

È quanto riferisce Partenope Ambiente (Gruppo A2A) sottolineando che i dati relativi alla gestione industriale del termovalorizzatore nei primi sei mesi di quest’anno registrano un miglioramento rispetto al 2010, quando sono state conferite all’impianto 516 mila tonnellate di rifiuti (pari all’86% della capacità produttiva dell’impianto) e immessi in rete 450 GWh di energia elettrica, pari al fabbisogno di 150 mila famiglie.

Afferma Partenope Ambiente: "Nei primi sei mesi del 2011 il termovalorizzatore ha funzionato regolarmente, riuscendo a mantenere, come previsto, elevati standard di rendimento anche prevedendo gli interventi di manutenzione, attività che Partenope Ambiente ha messo in calendario all’inizio dell’anno e che, oltre ad essere assolutamente normali in impianti complessi come un termovalorizzatore, servono a garantire sicurezza ed efficienza". Secondo l’azienda, infine, tutti i dati relativi al monitoraggio delle emissioni "hanno confermato la piena affidabilità dell’impianto e la piena efficienza del sistema di trattamento dei fumi".

Comments are closed.