RIFIUTI. RAEE, Forestale scopre traffico internazionale fra Italia e Nigeria

Traffico internazionale di rifiuti elettronici fra l’Italia e la Nigeria: frigoriferi, congelatori, elettrodomestici dismessi viaggiavano illegalmente dal Torino per essere imbarcati a Genova e finire in Nigeria. Gli agenti del Corpo Forestale dello Stato hanno scoperto un’organizzazione criminale dedita al traffico internazionale di Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) realizzato tra la Provincia di Torino e la Nigeria. Le indagini si sono svolte sotto il nome "Operazione Freon", dal gas presente nei rifiuti speciali, che venivano appunto stipati a Torino in container da nave pronti per essere trasportati dal porto di Genova fino in Nigeria.

Le indagini – sei mesi di perquisizioni, pedinamenti e controlli – sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Torino, condotte dai Forestali del Nucleo Investigativo Provinciale di Polizia Ambientale e Forestale di Torino, e hanno portato al sequestro di centinaia di tonnellate di rifiuti e all’iscrizione sul registro degli indagati di 14 persone tra rifornitori, trasportatori e gestori dei rifiuti, tutti di nazionalità italiana o nigeriana ma residenti nella provincia del capoluogo piemontese. Si stima che il traffico abbia generato un volume di affari di oltre 500 mila euro l’anno considerato anche il risparmio dei costi per lo smaltimento regolare dei rifiuti.

Comments are closed.