RIFORME. Referendum elettorale, c’è l’ok della Corte di Cassazione

La Corte di Cassazione ha dichiarato valide le 500mila firme in calce ai tre quesiti sulla legge elettorale depositate lo scorso 24 luglio in Cassazione dal Comitato promotore per il referendum. La riforma vuole modificare l’attuale legge elettorale in senso maggioritario, introducendo un premio di maggioranza per la lista più votata alla Camera e quella al Senato, innalzando la quota di sbarramento per entrare in Parlamento e abrogando la possibilità di candidature multiple.

Comments are closed.