RISPARMIO. Bari, Procura rinvia a giudizio funzionario. Soddisfatta Adusbef

La Procura di Bari ha rinviato a giudizio il funzionario di una banca per aver fornito ad un consumatore indicazioni non veritiere e fuorvianti sul prodotto finanziario ‘Cerruti Finance 2004 6.5%’, procurando un danno al cliente a fronte di un ingiusto profitto della banca. E’ quanto rende noto la sede pugliese dell’Adusbef spiegando che la vicenda nasce nel 2001 allorquando alla consumatrice veniva proposto l’acquisto di un investimento tranquillo e con ottimo rendimento privo di qualunque perdita di capitale, con la promessa che alla scadenza avrebbe ritirato il capitale ed incassato gli interessi. "Come è noto il bond Cerruti è andato in default ed i consumatori hanno visto volatilizzarsi i propri risparmi" scrive l’Associazione nella nota stampa aggiungendo che l’udienza è fissata per luglio 2011 ed in quella occasione Adusbef si costituirà in giudizio per difendere gli interessi della consumatrice aggirata.

Comments are closed.