RISPARMIO. Bond Argentina, Tfa pubblica nota informativa

Il Consiglio della Tfa ha predisposto la nota informativa sull’offerta di scambio che, il 3 maggio scorso, la Repubblica Argentina ha presentato sui mercati finanziari. Dal momento che essa è rivolta anche ai 180.000 obbligazionisti che hanno conferito mandato per il ricorso presso il Tribunale arbitrale Icsid, la Tfa ha deciso di predisporre due distinte comunicazioni.

La prima, destinata a tutti gli obbligazionisti indistintamente, costituisce un mero strumento di ausilio nella comprensione della proposta di ristrutturazione. Ciononostante la Tfa consiglia ai risparmiatori di leggere attentamente l’intero Documento d’Offerta al fine di ottenere una più puntuale comprensione dei termini e delle condizioni ivi contenuti.

"La decisione di aderire all’Ops o di continuare con l’arbitrato rappresenta un momento di scelta importante per l’investitore che è rimasto coinvolto nel default dell’Argentina. E’ quindi necessario identificare bene quali sono tutte le opzioni possibili per adottare una decisione ragionata e non affrettata. Abbiamo voluto informare gli obbligazionisti che ci hanno conferito mandato sulle opzioni che sono a loro disposizione in maniera oggettiva e trasparente, sulla base anche degli impegni assunti con tutti i 180.000 obbligazionisti che hanno sempre avuto fiducia nel nostro operato". Spiega il Presidente della Tfa, Nicola Stock.

La seconda, destinata ai ricorrenti Icsid e contenente informazioni sul ricorso arbitrale, sarà direttamente inviata ai suddetti ricorrenti.

La Tfa spiega che "l’arbitrato è nella c.d. "fase giurisdizionale". Il 14 aprile 2010, il Tribunale Arbitrale ha chiuso l’importante udienza svoltasi in Washington DC presso il CENTRO INTERNAZIONALE PER LA RISOLUZIONE DEI CONFLITTI SUGLI INVESTIMENTI (ICSID) della Banca Mondiale. L’udienza, protrattasi per sette giorni, ha visto la partecipazione di vari soggetti fra testi, consulenti ed esperti legali.
Alla fine dell’udienza il Tribunale ha concesso alle parti di predisporre una memoria conclusionale sugli argomenti principali e sulle testimonianze rese nel corso dell’udienza. Tali memorie dovranno essere depositate entro la data del 14 giugno 2010. Dopo tale data il collegio arbitrale dovrà emettere il lodo sulla giurisdizione".

Comments are closed.