RISPARMIO. Bond Argentina, il 4 novembre in piazza con il Codacons per un “ultimo tango in banca”

Venerdì, 4 novembre, i risparmiatori che sono caduti nella trappola dei Bond Argentini potranno gridare la loro rabbia a ritmo di tango. La mobilitazione, organizzata dal Codacons nelle piazze di Roma, Napoli e Bologna, ha anche l’obiettivo di ricordare a tutte le vittime che sta per scadere il termine di prescrizione per agire contro le banche che hanno piazzato i titoli spazzatura. Con lo slogan "Ultimo tango in banca" i cittadini si incontreranno in piazza per gridare: "le banche ci hanno tolto tutto, non ci rimane che ballare il tango". Al ballo in piazza a Roma è stato invitato anche il Presidente della Consob, Giuseppe Vegas.

Oltre al lato folkloristico c’è anche un significato legale: la manifestazione vuole ricordare la possibilità di agire giudizialmente con il Codacons per recuperare i soldi persi entro il 30 novembre 2011 per non incappare nella prescrizione decennale: il termine di prescrizione è il 23 dicembre 2011 (il default risale al 23 dicembre 2001), ma l’Associazione lo ha anticipato per permettere ai legali di svolgere attentamente e per tempo l’analisi delle pratiche. Possono partecipare all’iniziativa tutti i cittadini vittime dei titoli spazzatura; sul sito www.codacons.it si trovano tutte le informazioni sul crack finanziario e sulle modalità di partecipazione all’azione legale collettiva.

Comments are closed.