RISPARMIO. Bond Cirio, cittadini rimborsati per 79.000 euro

Ancora un risarcimento per i cittadini che hanno investito in bond Cirio. Si tratta di risparmiatori originari di Soleto, cui la Banca Popolare Pugliese ha fatto sottoscrivere, nel febbraio 2001, un contratto di investimento in obbligazioni emesse dal Gruppo Cirio per un complessivo importo di 57.000 euro, omettendo di informarli sui reali rischi dell’operazione, considerata la pregressa grave esposizione debitoria del Gruppo Cragnotti.

I cittadini si sono rivolti allo sportello di Galatina della Federconsumatori e sono stati assistiti dagli Avvocati Antonio e Sandra Baldari; il Tribunale di Lecce ha condannato la banca al risarcimento integrale del danno subito, comprensivo degli interessi, per una somma di 79.000 euro. Nel frattempo la banca, che ha interposto appello, aveva chiesto alla Corte d’Appello di pronunciarsi immediatamente sulla sospensione degli effetti della sentenza di primo grado, ma la Corte, che ha convocato le parti per la discussione sull’istanza di sospensione, ha rigettato le richieste della banca confermando gli effetti della sentenza del Tribunale. La somma, dunque, è stata integralmente rimborsata dalla banca agli investitori.

Comments are closed.