RISPARMIO. Cassazione conferma multa Consob per risparmiatori truffati

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna della Consob a risarcire un gruppo di risparmiatori truffati da una Società di intermediazione mobiliare (Sim) truffaldina sulla quale l’organo di vigilanza era intervenuto, troppo tardi, a sospenderne l’attività. La Cassazione richiama la Consob a tutelare in maniera più sostanziale, e non solo formale, i risparmiatori che si affidano alle società di intermediazione finanziaria.

"La decisione della Cassazione stabilisce un principio importante, che conferma quanto il Codacons sostiene da tempo: chi ha il dovere di controllare e non lo fa, o lo fa male o tardi, è corresponsabile dei danni prodotti ai cittadini". E’ stato questo il commento del Presidente del Codacons, Carlo Rienzi, che aggiunge: "Grazie a questa pronuncia, ora la Consob potrà essere chiamata a risarcire in tribunale i risparmiatori incappati in truffe finanziarie, o che hanno perso i risparmi di una vita in crac e titoli spazzatura, ogni qualvolta vi sia stata carenza di controllo e di intervento da parte dell’ente".

Comments are closed.