RISPARMIO. Crollo azioni A.S. Roma, Adoc: “Possibile class action per danno ai piccoli azionisti”

Le azioni della società A.S. Roma sono in caduta libera: da venerdì a oggi hanno perso quasi il 40% del valore, in seguito alla comunicazione del prezzo fissato per l’Opa. La notizia sta preoccupando tutti i piccoli azionisti che si stanno rivolgendo all’Adoc; l’Associazione dei consumatori segnalerà alla Consob l’accaduto e sta valutando la possibilità di attivare una class action per il risarcimento del danno subito.

"I piccoli azionisti dell’A.S.Roma sono infuriati per il crollo delle proprie azioni, a centinaia si stanno rivolgendo all’Adoc denunciando quanto accaduto negli ultimi giorni – dichiara Carlo Pileri, Presidente dell’Adoc – il prezzo stabilito per l’Opa che dovranno lanciare i nuovi proprietari americani della società A.S.Roma, pari a 0,67 euro, è inferiore di oltre il 40% al valore delle azioni registrato venerdì di 1,16 euro. Un duro colpo per le migliaia di azionisti, la maggior parte anche tifosi, della società di calcio capitolina, che nell’arco di un weekend hanno visto scendere il valore delle proprie azioni di circa il 40%. L’Adoc si impegna a segnalare alla Consob questa situazione non trasparente e penalizzante i piccoli azionisti e sta valutando la possibilità di attivare una class action a difesa dei diritti e degli interessi degli investitori – conclude Pileri – Chiediamo, inoltre alla società di comunicare cosa intende fare per risarcire il grave danno subito dai risparmiatori e dai tifosi della Roma."

Comments are closed.