RISPARMIO. Frosinone, scoperta maxi truffa finanziaria: danneggiate 60.000 persone

E’ una maxi truffa finanziaria quella portata alla luce oggi dalla Guardia di Finanza di Frosinone attraverso l’operazione "Wall Street" che ha portato al sequestro di 30.000 titoli per un valore di 2 miliardi e 800 milioni di euro. Si tratta di fidejussioni abusive emesse da alcune società finanziarie, alcune delle quali radiate dall’Albo della Banca d’Italia, nella zona di Cassino, in provincia di Frosinone. Sono quindi oltre 30.000 le persone che hanno sottoscritto le fidejussioni a garanzia di altrettanti beneficiari; oltre 60.000, quindi, i potenziali truffati.

Le società finanziarie, per attirare i potenziali clienti, offrivano un prodotto finanziario a prezzi molto più bassi e competitivi rispetto a quelli ordinariamente praticati. L’attività abusiva ha permesso all’organizzazione di guadagnare circa 70 milioni di euro di premi. I reati vanno dall’associazione per delinquere all’esercizio abusivo dell’attività finanziaria, alla truffa aggravata, alle false dichiarazioni a pubblico ufficiale.

Comments are closed.