RISPARMIO. Inaugurazione ufficiale del SEPA a Bruxelles

In occasione del lancio dello spazio unico dei pagamenti in euro, il SEPA (Single Euro Payments Area), le banche inaugurano oggi i primi strumenti di pagamento SEPA per i versamenti. E’ il primo passo verso un processo che porterà, in qualche anno, i clienti delle banche a passare dagli strumenti di pagamento elettronici nazionali ai nuovi strumenti SEPA, nell’ambito di una logica di mercato. Cioè il SEPA è considerato il prolungamento logico dell’introduzione dell’euro.

Questo nuovo sistema più semplice e veloce renderà il mercato dei pagamenti più efficace e più concorrenziale. Il SEPA permetterà di effettuare i pagamenti sottoscritti nella zona euro nelle stesse condizioni di rapidità e sicurezza e con la stessa facilità dei pagamenti nazionali. All’interno di questo spazio tutti i pagamenti in euro sono considerati come se fossero nazionali ed è stabilito un solo insieme di strumenti di pagamento.

La Banca centrale europea e la Commissione europea salutano l’evento ufficiale con grande soddisfazione e speranza per il contributo che il SEPA porterà alla strategia di Lisbona, stimolando l’innovazione e accrescendo la competitività dell’economia europea. Nel settore pubblico, questo nuovo strumento potrà essere utilizzato come motore dell’amministrazione elettronica, contribuendo all’efficienza dei servizi pubblici.

Per ragioni tecniche e giuridiche, gli strumenti di pagamento SEPA per i prelievi saranno disponibili al più tardi il primo novembre 2009. Per i pagamenti in contanti, il sistema SEPA è entrato già in vigore il primo gennaio 2008.

La Bce e la Commissione hanno effettuato due studi che hanno evidenziato gli effetti economici positivi del nuovo sistema di pagamenti. Secondo lo studio della Commissione, nei prossimi 6 anni, si potrebbero avere benefici economici del valore di 123 miliardi di euro e, se il SEPA verrà usato come piattaforma per i fatturati elettronici, ci sarà un guadagno ulteriore di 238 miliardi di euro.

Secondo lo studio della Bce le banche potrebbero ridurre di molto i costi, ma si dovranno confrontare con una concorrenza maggiore. Il SEPA permetterà loro di proporre nuovi servizi a valore aggiunto, in rapporto al pagamento. Le banche devono impegnarsi a rendere rapido il passaggio ai nuovi strumenti di pagamento e a ridurre il più possibile le spese dovute ai doppi pagamenti, nel momento in cui ai costi nazionali si aggiungono quelli delle nuove norme SEPA.

Come previsto, in serata ci sarà a Bruxelles una cerimonia per il lancio del SEPA, presieduta da Charlie McCreevy, membro della Commissione responsabile del mercato interno e dei servizi, Gertrude Tumpel-Gugerell, membro della direzione della Bce e Gerard Hartsink, presidente del Consiglio europeo dei pagamenti.

Comments are closed.