RISPARMIO. Parmalat, Confconsumatori lancia associazione dei piccoli azionisti

Un’associazione composta da tanti piccoli azionisti della nuova Parmalat, per dar voce ai risparmiatori e, insieme, incidere nelle decisioni dell’azienda con un voto efficace. È questa l’idea innovativa presentata da Confconsumatori in occasione dell’incontro con i piccoli azionisti, tenutasi questa mattina a Parma. Confconsumatori sta fornendo assistenza a più di 2000 ex obbligazionisti (oggi titolari anche di azioni ricevute in concambio) della Parmalat nei processi penali e civili. Lo ha ricordato la Presidente Mara Colla, sottolineando che Confconsumatori ha i numeri e i requisiti di legge per creare l’associazione degli azionisti.

L’avvocato Antonio Pinto, legale di Confconsumatori, ha chiarito che l’associazione degli azionisti attiverà il procedimento di legge previsto per la raccolta di deleghe di voto: in concreto, sarà messa a disposizione degli associati la documentazione predisposta dalla Parmalat in vista della prossima assemblea e le informazioni sulle proposte di voto atte a consentire ai soci di assumere una decisione consapevole. In questa maniera il socio, preso atto di quale sia l’oggetto dell’assemblea e soprattutto di quale sia la raccomandazione di voto dell’associazione, potrà conferire la delega. In tal modo il rappresentante dell’associazione degli azionisti potrà esprimere un voto quantitativamente ben più incisivo. Infine, Confconsumatori sconsiglia di conferire deleghe di voto in bianco, ovvero deleghe a soggetti che non chiariscano preventivamente come intendono votare effettivamente nel corso dell’assemblea.

 

Comments are closed.