RISPARMIO. Presi tutti i titoli emessi da Eni: offerta chiusa in anticipo

L’Eni ha chiuso prima del previsto la sua offerta di titoli a tasso fisso e variabile, destinati ai risparmiatori italiani, che si sono precipitati ad accaparrarseli. L’offerta, partita il 15 giugno scorso, aveva un valore complessivo di 2 miliardi di euro, che sono stati interamente collocati; anzi la domanda da parte dei risparmiatori italiani è stata superiore ai 5,8 miliardi.

Dunque il termine dell’offerta è stato anticipato dal 3 luglio ad oggi. Per le obbligazioni a tasso fisso il valore nominale complessivo emesso è stato di 1 miliardo di euro e gli investitori sono stati 89.864; il valore delle obbligazioni a tasso variabile è stato anch’esso di 1 miliardo di euro, gli investitori 73.027.

Il tasso di interesse annuo lordo sui titoli a tasso fisso è del 4,000%. Il tasso di rendimento annuo lordo effettivo a scadenza è pari al 4,020%, calcolato sommando il tasso mid swap a 6 anni a un margine di 89 punti base (basis points). Le obbligazioni del prestito a tasso variabile sono fruttifere di interessi calcolati al tasso variabile nominale annuo pari all’EURIBOR a 6 mesi maggiorato di un margine pari a 89 punti base (basis points), e sono state offerte e saranno emesse a un prezzo pari al 100% del loro valore nominale.

 

Comments are closed.