RISPARMIO. Record del 5,34% per l’Euribor a 3 mesi. Rialzi per i mutui a tasso variabile

Sabato 4 ottobre il tasso Euribor a 3 mesi, cioè quello con cui vengono indicizzati i mutui a tasso variabile ha raggiunto il record del 5,34%, toccando il livello più alto dal 1994. Il Sole 24 Ore ha spiegato che si tratta di "un valore ben superiore al saggio di riferimento dell’area euro, fermo al 4,25%".In condizioni di normalità l’Euribor tre mesi, con il costo del denaro al 4,25%, dovrebbe stare al massimo intorno al 4,40-4,45% invece del 5,33%.

Nonostante la Banca Centrale Europea abbia rifinanziato il sistema immettendoci liquidità le banche commerciali continuano a non fidarsi e a trattenere liquidità senza reinvestirla. Continua la corsa al rialzo dei tassi e questo grava maggiormente sul bilancio delle famiglie che hanno stipulato mutui a tasso variabile.

Comments are closed.