RISPARMIO. Tango bond, gli investitori italiani hanno designato l’arbitro per il ricorso Icsid

Gli obbligazionisti italiani hanno designato l’olandese Albert Jan van den Berg quale proprio arbitro nel contenzioso internazionale con la Repubblica argentina. La nomina avviene a seguito della registrazione del ricorso presso l’Icsid, il 7 febbraio 2007. Albert Jan van den Berg è socio dello studio legale Hanotiau & van den Berg a Bruxelles, professore di diritto arbitrale presso l’Università Erasmus di Rotterdam ed ha ricevuto il riconoscimento world’s leading commercial arbitrator del 2006 dalla rivista The International Who’s Who of Business Lawyers. L’Argentina ha designato l’egiziano George Abi Saab, professore onorario di diritto presso l’Istituto Superiore di Studi Internazionali di Ginevra e dell’Università del Cairo. Le parti stanno ora concordando la nomina del terzo arbitro che svolgerà la funzione di presidente del Tribunale.

L’arbitrato avviato dagli investitori italiani contro l’Argentina prosegue presso l’Icsid a Washington. Un tribunale composto da tre arbitri esaminerà la richiesta di arbitrato presentata da circa 195.000 investitori italiani, persone fisiche e giuridiche, che hanno investito circa 4,4 miliardi di dollari in titoli di stato argentini. "La nomina del tribunale Icsid procede rapidamente e l’arbitrato avanza secondo i tempi previsti" ha detto Nicola Stock, Presidente della Task Force Argentina.

Dopo la costituzione del Tribunale arbitrale, la tempistica della procedura, per il ricorso ICSID No. ARB/07/05, sarà stabilita ed il caso procederà affrontando le questioni relative sia alla giurisdizione sia al merito della disputa che si concluderà con il lodo arbitrale. Gli investitori italiani possono ricevere informazioni sulla procedura in corso contattando la propria banca oppure trasmettendo le proprie richieste per posta elettronica a: info@tfargentina.it, o consultando il sito internet www.tfargentina.it.

Comments are closed.