Raccolta differenziata, domani Giornata del riciclo

Acciaio, alluminio, legno, plastica, carta e vetro: la raccolta differenziata è bene, la raccolta di qualità è meglio. Significa che per migliorare la qualità del materiale raccolto è necessario separare i diversi materiali, ridurre il volume di bottiglie e scatole, ripulire gli imballaggi dai resti di cibo. E i risultati arrivano, non solo per l’ambiente ma anche per le casse dei comuni virtuosi. È questa la filosofia che anima la Prima Giornata nazionale del riciclo e della raccolta differenziata di qualità, organizzata dal Conai (Consorzio nazionale imballaggi) e dal Ministero dell’Ambiente, che si svolgerà domani in 20 città italiane.

La Giornata rappresenterà anche l’occasione per lanciare e distribuire il Decalogo della raccolta differenziata di qualità, "le 10 regole auree per separare meglio e, dunque, riciclare meglio gli imballaggi in acciaio, alluminio, carta, legno, plastica, vetro". Il beneficio ambientale che deriva da una corretta raccolta differenziata si traduce del resto anche in corrispettivi economici più elevati per i comuni virtuosi, riconosciuti da Conai nell’ambito di un accordo con Anci per lo sviluppo della raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio nei Comuni.

Esempio: "Il miglioramento della qualità della raccolta differenziata – classificata per fasce di qualità che misurano omogeneità, presenza di materiali estranei non riciclabili – si traduce per un comune di 100.000 abitanti (con una raccolta differenziata complessiva intorno al 45%) in corrispettivi economici che vanno dai 232.000 euro all’anno per materiale classificato in 3° fascia di qualità per arrivare a circa 1 milione di Euro l’anno per materiale classificato in 1° fascia di qualità, quadruplicando quindi i corrispettivi. Un meccanismo, che per una città di 1.000.000 di abitanti (con una raccolta differenziata complessiva intorno al 45%), prevede finanziamenti che possono arrivare a 9,5 milioni di Euro l’anno per una raccolta differenziata di 1° fascia".

Nelle 20 città coinvolte nella Giornata, Conai donerà 6 panchine di design realizzate con l’uso esclusivo di materiali di imballaggio provenienti dal riciclo. Le città coinvolte nella Giornata sono Ancona, Aosta, Arezzo, Bari, Bologna, Caserta, L’Aquila, La Spezia, Matera, Milano, Oristano, Perugia, Reggio Calabria, Roma, Siracusa, Termoli, Trento, Treviso, Trieste, Vercelli.

"La raccolta differenziata – ha detto il Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo – è la chiave, il punto di partenza essenziale di un corretto ciclo di smaltimento dei rifiuti che, nella loro quasi totalità, non sono uno scarto ma una risorsa che può essere utilizzata come materia prima per realizzare nuovi oggetti o come fonte di energia. In questa direzione la Giornata nazionale del riciclo e della differenziata di qualità con l’attivazione di una premialità per i comuni più attivi in questo campo rappresenta un’occasione di divulgazione della cultura del riciclo nell’opinione pubblica ma anche l’opportunità per innescare una concorrenza virtuosa fra le amministrazioni locali per un ambiente sempre migliore".

Comments are closed.