Rc auto. MDC: “Ci aspettiamo risultati positivi dal progetto check box”

"Ci aspettiamo risultati positivi da progetto "Check Box": questa soluzione è già stata sperimentata con successo da alcune compagnie assicurative che hanno ridotto le tariffe rc auto con sconti superiori al 10% annuo".

È questo il commento del Movimento Difesa del Cittadino (MDC) sul via libera del progetto avviato dal ministero delle Attività produttive e coordinato dall’Isvap per monitorare l’incidentalità stradale.

"Speriamo che presto il progetto "Check Box" sia esteso in tutta Italia, dopo la fase di sperimentazione a Torino, Milano, Roma, Napoli e Palermo, le 5 città italiane che, anche secondo una nostra recente indagine, hanno le tariffe rc auto tra le più care d’Italia".

Il primato per le tariffe più alte, secondo l’indagine del Movimento Difesa del Cittadino (MDC), infatti, va a Napoli (si va dai 2240 ai 393 euro) mentre è Bari (da 1528 a 380 euro) la città italiana dove assicurarsi costa meno. Tra le compagnie di assicurazione è Unipol, invece, a praticare i prezzi più alti: dai 2569 euro per assicurare l’utilitaria di uno studente di 18 anni ai 756 euro per quella di una casalinga di 36 anni in classe di BM di massimo sconto.

Comments are closed.