SALUTE. 31 maggio, Giornata Mondiale senza Tabacco. Le iniziative Lega Lotta Tumori

”O la borsa o la vita”. E’ questo lo slogan scelto quest’anno dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (Lilt) in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco, promossa dall’Organizzazione mondiale della sanita’ (Oms) e che si celebrerà domani. La Lilt sarà presente su tutte le principali piazze italiane fino al 4 giugno per sensibilizzare il pubblico e distribuire un opuscolo ricco di consigli per abbandonare la sigaretta.

Con un piccolo contributo sarà possibile ricevere una borsa da mare (da qui la slogan), gadget della giornata contro il fumo. La ‘borsa più firmata del mondo’ si avvale del contributo della Camera della moda che supporta l’iniziativa. L’evento coinvolgerà 103 sezioni provinciali della Lilt, ma sempre attivo resta anche il numero verde Sos Fumo (800 99 88 77) che fornisce indicazioni per chi vuole smettere di fumare e dal 1999 ha risposto alle istanze di 17 mila cittadini.

Per l’occasione la Lilt ha fatto anche un bilancio della legge Sirchia: a un anno e mezzo di distanza la legge proibizionista ha spinto a smettere mezzo milione di italiani, con una riduzione di ricoveri del 7% dei fumatori tra i 40 e i 64 anni in Piemonte, Friuli, Lazio e Campania. Si e’ inoltre osservato un calo della vendite di sigarette del 5,7% da gennaio a novembre 2005, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il calo dei fumatori e’ stato in generale di 1,3 punti (da 25,6% a 24,3%). Diminuito anche il consumo medio giornaliero: da 16,4 a 13,6 sigarette. Ma la preoccupazione maggiore restano i giovani: 18,9 anni nelle ragazze, l’età in cui in media si comincia, e 17,7 nei ragazzi. E la Lilt lancia un allarme: il 20% dei maschi e il 16% delle femmine comincia prima dei 15 anni.

Comments are closed.