SALUTE. Aids, Onu: diminuiti i contagi ma ancora molte le vittime

L’Onu nel nuovo rapporto di Unaids, il programma dedicato al contrasto della malattia, ha rivisto al ribasso le stime sul numero di contagiati dall’Hiv abbassando le cifre di circa sette milioni. Se lo scorso anno, infatti, si parlava di 39,5 milioni di casi, oggi le nuovo stime parlano di 33 milioni di malati Tuttavia, la malattia continua a mietere molte vittime: nel 2007 le vittime dell’Aids sono state più di due milioni, ovvero circa 5.700 decessi al giorno. A questi vanno aggiunti i 6.800 nuovi casi registrati quotidianamente.

La stragrande maggioranza dei casi è in Africa, ma in alcune zone asiatiche si registra il più veloce tasso di crescita dei contagi. Due terzi delle nuove infezioni sono nell’Africa sub-sahariana, ma il numero totale dei malati nella regione – dove ci sono 22,5 milioni di persone contagiate, tre quarti dei decessi totali – è minore di 1,7 milioni rispetto allo scorso anno. In Asia ci sono 4,9 milioni di casi, con l’Indonesia che registra l’incremento più veloce del continente e il Vietnam che ha il doppio dei casi rispetto al 2000. In termini procapite la regione più colpita al mondo sono i Caraibi, con l’1 per cento degli adulti contagiati (circa 230.000 persone).

LINK: Unaids

Comments are closed.